U.N.K.L.E. – Where Did the Night Fall

UNKLE where did the night falls

UNKLE where did the night falls

U.N.K.L.E. è un ambizoso progetto di James Lavelle e Pablo Clements.
Nasce all’inizio degli anni 90 sulla scia del successo di band come Massive Attack, Portishead, Tricky,
Questa sigla riunisce collaborazioni trasversali, temporanee e inaspettate.
Nei loro album compaiono ospiti illustri: DJ Shadow, Thom Yorke, Brian Eno, Moby, Howie B, Ian Brown (Stone Roses), Norman Whitfield, John Fiddy, l’ex-cantante dei Verve Richard Ashcroft, Ian Astbury (The Cult), 3D (Massive Attack), The Duke Spirit, Autolux  e Gavin Clark (Clayhill).

Li abbiamo conosciuti grazie al meraviglioso e censurato video “Rabbit in Your Headlight” firmato da Jonathan Blazer (autore di altri bei video tipo “Karma Police – Radiohead”) e due album ispirati e vari: “Psyence Fiction”, “Never Never Land”.

UNKLE never never land

UNKLE never never land


Nel 2007 ci avevano stupito con la carica di “War stories”, loro terzo album il cui sound vira sul sui suoni di pesanti batterie e chitarre ipnotiche. Le voci dei numerosi ospiti fanno emergere ogni singola traccia. Eccezionale l’epica “Burn my shadow” e la tragica e malinconica “When things explode” cantate da Ian Atsbury dei Cult. Ma anche “Broken” con la partecipazione di Gavin Clark a suo agio in un brano di ampie aperture sonore. In “RestlessJosh Homme (Queens of the Stone Age)

UNKLE warstories

UNKLE warstories

presta la voce in una canzone tutto ritmo in accelerazione. “Price you pay” altro stupendo brano che alterna una parte vocale lenta e dolce a esplosioni musicali.

Difficile competere con un album monumentale come questo.
Where Did the Night Fall” è il quarto album ufficiale della band uscito a maggio 2010.

Non è amore a primo ascolto, anzi apparentemente è un pasticcio. I toni tornano meno violenti, più elettronici. Il singolo “Natural selection” sembra un brit pop leggero, “Falling Stars” ricorda brani da “War..” sarà per la voce di Gavin Clark, “Follow me down” (Sleepy Sun presta la voce feminile), non sa bene dove andare a parare, “On a Wire” ricorda quasi i Cure.

Altri brani sono centrati come “Joy Factory”, la ballabile “Heavy Drug”, e “Another Night Out” (forse per la voce di Lanegan) con cui chiude l’album a suon di violoncelli e violini.

Complessivamente un album da sentire e da non farsi mancare se non conoscete gli UNKLE, ma lontano dalle aspettative.

Fra “War stories” e “Where Did the Night Fall” è uscito un altro album “End Titles… Stories for Film” che racchiude tanti lavori paralleli del gruppo.

UNKLE More stories

Come scrive Lavelle all’interno del CD:
“Questo non è il nuovo album Unkle. Si tratta di una raccolta di brani di musica registrata dopo War Stories. Mentre stavamo rifinendo l’album…ho collaborato per la creazione di mu

sica per film, televisione, giochi per computer e altre utilizzi audio-visive. Tuttavia, vi è un lato

piuttosto frustrante a questo tipo di sforzo creativo. Un sacco di musica che stai facendo finisce sugli scaffali, … Uno spreco, ho pensato. Quindi, questo album è il nostro tentativo di alleviare le nostre frustrazioni musicale sperando che troverà un pubblico più ampio.”

Bello il blog, molto curato e aggiornato: http://unkle.com/
Attendiamo di sentirli nel loro tour europeo.

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V - prenotala su questo sito

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti gratuitamente a questo blog e ricevere notifiche di nuovi articoli per e-mail.

    Segui assieme ad altri 2.540 follower

  • Archivi

  • B-Sides Magazine IV – Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

  • B-Sides Magazine III – Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

  • B-Sides Magazine II – Raccolta Stampata 2011

    Raccolta Stampata 2011 - Diponibile a richiesta

    B-Sides Magazine II - Raccolta Stampata 2011

  • “Sbranando Dio” di Giuseppe Ricci – una pubblicazione B-Sides Magazine – Prenotala da questo sito

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

  • B-Sides Magazine – Cover 2011

    B-Sides Magazine - Cover 2011

    B-Sides Magazine - Art 2011

  • B-Sides Magazine – Cover 2010

    B-Sides Magazine - Cover 2010

    B-Sides Magazine - Art 2010

  • AUTORI

  • Seguici anche su Facebook

  • Cristina Schramm

  • BIZZARRO BAZAR

  • SOURMILK

    Cineforum

  • TAG

    Abel Ferrara Adriano Barone adult comics Aleksei German Andrzej Pagowski Andrzej Żuławski Anima Persa Anselmo Ballester BDSM Biennale Venezia Arte Architettura Blixa Bargeld cartoni animati per adulti Colonia Varese Cormac McCarthy cover cyberpunk Davide Manuli Edogawa Ranpo Electronic Music ero guro Erotico Fantascienza festival cinema Fetish Film cult horror b movie Film estremi Foetus James George Thirlwell Genesis P-Orridge Giorgio Olivetti HARMONY KORINE Ian McDonald Indie Alternative Music Industrial Interviste italian movie poster Jack Kirby James G. Ballard Jamie Hewlett Japanese culture John Hillcoat Karel Thole Kotoko La leggenda di Kaspar Hauser Lars von Trier Location Lucio Fulci art Luoghi abbandonati manga miguel angel martin mockumentary moebius mostra del cinema di venezia Nick Cave Nine Inch Nails Palazzo Fortuny Peter Christopherson Phil Mulloy polish movie poster Pupi Avati Registi Polacchi Russian Culture Shinya Tsukamoto slasher Takashi Miike Ted Chiang Teruo Ishii The Proposition Throbbing Gristle torture porn TRIESTE S+F festival V>L>F Videomalattie Venezia Vermilion Sands Zeder zombi