L’ORRORE SIAMO NOI! – Ravenna Nightmare Film Festival 2010

Nightmare Film Festival 2010 Ravenna

Nightmare Film Festival 2010 Ravenna

La notte di Halloween, come consuetudine, si è concluso il Nightmare Film Festival di Ravenna ormai giunto alla ottava edizione.
Un’edizione basata piú che mai sul “torture porn” e sul “rape&revange”.
Pochi in realtà i titoli propriamente horror. Le scelte di quest’anno si sono mostrate molto trasversali, mostrando un lato del cinema di genere maggiormente politico/sociale e squisitamente nichilista. L’assenza di un futuro, la certezza che la propria vita possa solo degenerare nel peggiore dei modi, il senso di smarrimento lasciato dal fallimento di qualunque ideale o fede, motiva i folli, insensati e sanguinosi gesti dei protagonisti dei film presentati alla rassegna di quest’anno.
Una serie di pellicole che specchiano lo spirito dell’uomo schizoide del ventunesimo secolo.
La rabbia è pronta ad esplodere per qualunque futile motivo. Ed è proprio questo eccesso di violenza che rende vivi e famosi (grazie ai media). Allora perché non lasciarsi andare? Chi non è stanco delle umiliazioni lavorative, o oppresso da una situazione famigliare, insicuro quando cammina per le strade della propria città, offeso dall’arroganza intoccabile delle banche, depresso dalla solitudine…

A serbian film - Srdjan Spasojevic

A serbian film – Srdjan Spasojevic

…non è poi così assurdo se in questo momento decidessi di ucciderti.” Come diceva con fredda lucidità il burocrate delle “Età barbariche”. Per accrescere la propria autostima basta acquistare in internet una divisa corazzata e un arsenale e compiere una massacro insensato, come sceglie di fare Bill, il ventitreenne senza futuro, presente o passato di “Rampage”. “..faccio solo un po’ di spazio in questo mondo sovraffollato così che almeno qualcuno di voi riesca finalmente a godersi un po’ la propria vita”.

Rampage - Uwe Boll

Rampage – Uwe Boll

Ultimo film di Uwe Boll candidato come uno dei peggiori registi viventi (sue le trasposizioni cinematografiche dei videogiochi “House of the death e “Alone in the dark”). “Rampage”, nonostante alcune lacune, è comunque un meritevole film adrenalinico (dico così visto che il regista sfida tutti i suoi detrattori a un incontro di boxe in cui lui risulta sempre vincitore.)
La vendetta è l’alternativa del protagonista di “Savage”, rimasto evirato dopo una casuale e sadica aggressione da parte di due teppistelli. Un film molto ben confezionato che esplora il tema della mascolinità. Il virtuoso Brendan Muldowney (autore del bellissimo cortometraggio “The Ten Steps”) emula i temi cari ai film di Gaspar Noé.


Feroce la reazione di Nate, alla ricerca della donna di cui, forse, si è innamorato, ma che l’ha condannato a morte, nella scioccante e glaciale pellicola  “Red White & Blu”.

RedWhite&Blue - Simon Rumley

RedWhite&Blue – Simon Rumley

Senza via di scampo la spirale di stupri in “A Serbian Film” film shock presentato a Cannes.
Mentre, rimasti senza più una fede in cui credere, i protagonisti di “Godspeed” si ammazzano l’un l’altro alla ricerca di una qualunque verità.

La violenza diventa l’unico tipo di relazione fra le persone in un mondo in cui si è perduto il piacere del rapporto umano. Vittima e carnefice dopo il loro incontro diventano entrambi star televisive, non più sole, finalmente amate dal pubblico.
Si è disposti a tutto per il successo mediatico come accade ai surreali protagonisti del meraviglioso cartone animato di Phil MulloyGoodbye Mr. Christie”. Film ostico, dissacratore e blasfemo presentato fuori concorso come evento speciale.
The Collector” è il solito slasher-torture porn ambientato in un ambiente chiuso pieno di trappole che insegna ad essere disposti a tutto per poter sopravvivere.

The collector - Marcus Dunstan

The collector – Marcus Dunstan

Qualche risata nera con “Smash Cut” in cui un regista, dovendo occultare un cadavere, si inventa un film horror dagli effetti speciali particolarmente realistici. Attrice del film la nuova reginetta del porno Sasha Grey.
Solo “Necromentia” e “Kandisha” tengono alta la bandiera del horror classico senza, però, aggiungere nulla di nuovo.
L’unica boccata di umanità e di ottimismo ce la offre “Adam Resurrected” di Paul Schrader, film completamente fuori tema, ma che rafforza l’ottica del festival di spaziare nel “lato oscuro del cinema” senza necessariamente essere di genere.

Suzie Loraine

Suzie Loraine

Adam è un carismatico paziente di un istituto mentale per sopravvissuti all’Olocausto che aiuterà un ragazzino cresciuto in catene come un cane, a riacquistare la sua umanità. Anche Adam, infatti, riuscì a sopravvivere al campo di sterminio, solo vivendo un’analoga esperienza.
Film anniversario: “Il villaggio dei dannati” piccolo capolavoro di fantascienza degli anni 60.
Madrina del festival la simpaticissima Suzie Lorraine e i suoi film, una sorta di film della Troma molto più brutti.

Vincitori del concorso 2010:
Noiosissimo eppure...Anello D’Oro al Miglior Film Lungometraggio

Godspeed

GODSPEED di Robert Saitzyk
Motivazione: Una storia drammatica, forte, scritta e diretta molto bene. Il tema trattato è molto interessante, espressione di un’indagine sulla Fede nel mondo d’oggi e sull’opportunità di avere ancora una speranza ai giorni nostri.

Meritava di vincere ma…Menzione speciale:
RED WHITE and BLUE di Simon Rumley
Motivazione: Il film è apprezzato per una prima parte più riflessiva, ben sviluppata, solida, senza violenza; e per una recitazione molto intensa e credibile.

Giuria presieduta da Suzi Lorraine, Sean Hogan e Alessio Gradogna.

Un po’ di poster e immagini:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V - prenotala su questo sito

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti gratuitamente a questo blog e ricevere notifiche di nuovi articoli per e-mail.

    Segui assieme ad altri 2.540 follower

  • Archivi

  • B-Sides Magazine IV – Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

  • B-Sides Magazine III – Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

  • B-Sides Magazine II – Raccolta Stampata 2011

    Raccolta Stampata 2011 - Diponibile a richiesta

    B-Sides Magazine II - Raccolta Stampata 2011

  • “Sbranando Dio” di Giuseppe Ricci – una pubblicazione B-Sides Magazine – Prenotala da questo sito

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

  • B-Sides Magazine – Cover 2011

    B-Sides Magazine - Cover 2011

    B-Sides Magazine - Art 2011

  • B-Sides Magazine – Cover 2010

    B-Sides Magazine - Cover 2010

    B-Sides Magazine - Art 2010

  • AUTORI

  • Seguici anche su Facebook

  • Cristina Schramm

  • BIZZARRO BAZAR

  • SOURMILK

    Cineforum

  • TAG

    Abel Ferrara Adriano Barone adult comics Aleksei German Andrzej Pagowski Andrzej Żuławski Anima Persa Anselmo Ballester BDSM Biennale Venezia Arte Architettura Blixa Bargeld cartoni animati per adulti Colonia Varese Cormac McCarthy cover cyberpunk Davide Manuli Edogawa Ranpo Electronic Music ero guro Erotico Fantascienza festival cinema Fetish Film cult horror b movie Film estremi Foetus James George Thirlwell Genesis P-Orridge Giorgio Olivetti HARMONY KORINE Ian McDonald Indie Alternative Music Industrial Interviste italian movie poster Jack Kirby James G. Ballard Jamie Hewlett Japanese culture John Hillcoat Karel Thole Kotoko La leggenda di Kaspar Hauser Lars von Trier Location Lucio Fulci art Luoghi abbandonati manga miguel angel martin mockumentary moebius mostra del cinema di venezia Nick Cave Nine Inch Nails Palazzo Fortuny Peter Christopherson Phil Mulloy polish movie poster Pupi Avati Registi Polacchi Russian Culture Shinya Tsukamoto slasher Takashi Miike Ted Chiang Teruo Ishii The Proposition Throbbing Gristle torture porn TRIESTE S+F festival V>L>F Videomalattie Venezia Vermilion Sands Zeder zombi