PSYCHO PATHIA SEXUALIS

psycho pathia sexualis gabriel angel martinPsycho Pathia Sexualis” si è salvato dalla cieca inquisizione moralista italiota e a distanza di 10 anni viene ripubblicato dalla Purple press edizioni. Nel formato libro (in origine fu stampato in formato albo gigante) le tavole di Miguel acquistano in bellezza. Il tratto semplice e stilizzato è più raccolto e i dettagli non sono palesi. Finalmente si aggiunge un immancabile pezzo da collezionare accanto al ballardiano “Brian the Brain”, al fantafascistoide “Keibol Black” e all’attuale “Bitch”.

P P S” è una raccolta di brevi racconti composti da 4 – 6 pagine. Protagonisti: serial killer, persone sessualmente deviate e violente depravazioni domestiche.

Pshycho Pathia SexualisNel primo racconto un uomo ha un rapporto fugace in strada con una prostituta, ma raggiunge l’orgasmo solo dopo averla uccisa, come faceva Peter Kurten il vampiro di Düsseldorf. L’episodio “Right to kill” sono estratti delle dichiarazioni del britannico Andrew Nilsen detto l’assassino gentile.
In un club di pedofili l’ultima attrazione è utilizzare particolari frequenze sonore che provocano nei bambini effetti sconcertanti.
Due sadici si scambiano idee per creare nuovi orifizi nei corpi delle loro vittime.
“Ultra Sadism”: il ritratto della persona banale che trascorre il finesettimana facendo a pezzi una prostituta per poi tornare alla routine lavorativa.
…e poi infezioni, malattie, sexy toys assassini
Il materiale è ovviamente forte e adatto solo a un certo tipo di pubblico.

Nonostante il clamore generato attorno al “caso”, P P S non è il miglior fumetto di G M M. Molto più riuscito “Snuff 2000” i cui episodi sono legati dai due rozzi protagonisti mascherati. Mentre “Anal Core” ha episodi apparentemente meno estremi, ma più spiazzanti.

psycho pathia sexualis

Annunci

1 commento

  1. I quite like reading an article that can make men and women think.
    Also, many thanks for allowing me to comment!

    Mi piace


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...