Festival di VENEZIA 2011 – i VINTI

Locandine poster film festival di venezia 2011

Carnage
Regia: Roman Polanski – FRA/GER/POL/SPA
Odii borghesi in formato teatrale d’alta classe.
Grande prova d’attori come si dice quando il film è un po’misero.
Una banale lite fra bambini fa scattare una guerra fra i loro genitori.

A Dangerous Method
Regia: David Cronenberg – FRA/UK/CAN/GER
Inutile dire che preferiamo un altro genere di Cronenberg. Comunque un film importante, ritratto di due, anzi tre, persone che hanno influenzato maggiormente il XX sec: Jung, Sabina Spielrein e Sigmund Freud. In fondo Roberto Faenza aveva provato a suo tempo a fare qualcosa di simile con il mediocre “Prendimi l’anima”.

Killer Joe
Regia: William Friedkin – USA
Il 70enne regista è più in forma che mai. Lo dimostra il fatto che i suoi ultimi capolavori non se li fili nessuno (vedi Bugs).
Uni spietato sceriffo/sicario texano viene ingaggiato da una famiglia di disperati balordi per un incarico molto particolare.

Le Idi di marzo
Regia: George Clooney – USA
Un giovane giornalista dalla carriera prestigiosa viene ostacolato da loschi giochi politici. Clooney torna a stupire con un film solido, sociale e bilanciato come nella migliore tradizione cinematografica americana anni 70. Clooney, uscendo dall’etichetta dell’attore belloccio, non riesce a sfondare nella veste di regista come si meriterebbe.

4:44-Last Day on Earth
Regia Abel Ferrara – USA
Imbarazzante per le analogie con Melancholia. Se non si è visto il film di Lars von Trier si amerà questa storia intima sospesa a pochi giorni prima della fine del mondo. Chi ha visto Melancholia rischia di trovare 444 la copia low budget.

Himizu
Regia: Sion Sono – GIAPPONE
Adattamento dell’omonimo manga di Minoru Furuya. Tutti urlano si menano e dicono cose senza senso. Cinema estremo che, questa volta, lascia un po’insoddisfatti. Girato subito dopo lo tsunami del 2011 inquadra un Giappone dolorante e semi allagato.

Cut
Regia: Amir Naderi Paese – GIAPPONE
Il regista iraniano va in Giappone a fare il verso a Shinya Tsukamoto (Tokio Fist). Boh?
Per far fronte a un consistente debito un regista si offre come pungiball umano della Yakuza.

Tormented
Regia: Takashi Shimizu – GIAPPONE
Horror classico da nuova generazione giappo, nonostante tutto ancora in grado di spaventare e stupire. Peluche assassini e stupefacenti scene 3D nel 3D non bastano, però,  a salvare un film poco consistente. Shimizu ha firmato pellicole più geniali.

Life without Principle
Regia Johnnie To – HONG KONG
Thriller – To! Le vite di tre personaggi (impiegata di banca, malvivente e poliziotto) si intrecciano in una metropoli senza confini morali. Noir teso e ben calibrato di un maestro del genere.

Quando la notte
Regia: Cristina Comencini –  ITALIA
Sembra di voler sempre criticare le opere nostrane, ma questo “Quando la notte” dimostra che l’Italia è vecchia e guarda solo a se stessa (e male). Questo è l’anno sull’outing del lato oscuro della maternità. La scoperta dell’acqua calda. Rammarica, comunque, un eccesso di risate cafone durante la proiezione del film.

L’ultimo terrestre
Regia Gianni Pacinotti (GiPi) – ITALIA
I presupposti non erano male e piuttosto divertenti, ma il risultato è scarso.  Arrivano gli alieni, ma ad accoglierli ci sono dei terrestri scazzati e nevrotici.
Peccato per l’esordio dell’ottimo fumettista GiPi. Poteva andare meglio.

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V - prenotala su questo sito

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti gratuitamente a questo blog e ricevere notifiche di nuovi articoli per e-mail.

    Segui assieme ad altri 2.540 follower

  • Archivi

  • B-Sides Magazine IV – Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

  • B-Sides Magazine III – Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

  • B-Sides Magazine II – Raccolta Stampata 2011

    Raccolta Stampata 2011 - Diponibile a richiesta

    B-Sides Magazine II - Raccolta Stampata 2011

  • “Sbranando Dio” di Giuseppe Ricci – una pubblicazione B-Sides Magazine – Prenotala da questo sito

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

  • B-Sides Magazine – Cover 2011

    B-Sides Magazine - Cover 2011

    B-Sides Magazine - Art 2011

  • B-Sides Magazine – Cover 2010

    B-Sides Magazine - Cover 2010

    B-Sides Magazine - Art 2010

  • AUTORI

  • Seguici anche su Facebook

  • Cristina Schramm

  • BIZZARRO BAZAR

  • SOURMILK

    Cineforum

  • TAG

    Abel Ferrara Adriano Barone adult comics Aleksei German Andrzej Pagowski Andrzej Żuławski Anima Persa Anselmo Ballester BDSM Biennale Venezia Arte Architettura Blixa Bargeld cartoni animati per adulti Colonia Varese Cormac McCarthy cover cyberpunk Davide Manuli Edogawa Ranpo Electronic Music ero guro Erotico Fantascienza festival cinema Fetish Film cult horror b movie Film estremi Foetus James George Thirlwell Genesis P-Orridge Giorgio Olivetti HARMONY KORINE Ian McDonald Indie Alternative Music Industrial Interviste italian movie poster Jack Kirby James G. Ballard Jamie Hewlett Japanese culture John Hillcoat Karel Thole Kotoko La leggenda di Kaspar Hauser Lars von Trier Location Lucio Fulci art Luoghi abbandonati manga miguel angel martin mockumentary moebius mostra del cinema di venezia Nick Cave Nine Inch Nails Palazzo Fortuny Peter Christopherson Phil Mulloy polish movie poster Pupi Avati Registi Polacchi Russian Culture Shinya Tsukamoto slasher Takashi Miike Ted Chiang Teruo Ishii The Proposition Throbbing Gristle torture porn TRIESTE S+F festival V>L>F Videomalattie Venezia Vermilion Sands Zeder zombi