SOLO DIO PERDONA – l’arte della violenza secondo Nicolas Winding Refn

only-god-forgives-posterSolo Dio Perdona” era la prova del fuoco per il regista Nicolas Winding Refn. Riuscirà il giovane danese indipendente a mantenere il suo personale stile dopo l’inaspettato successo di “Drive”? La risposta è affermativa. Anzi il successo lo porta a firmare una pellicola molto personale in cui racchiude le sue ossessioni e i suoi piaceri: la violenza esasperata che diventa estetica artistica (come in “Bronson”), le visioni oniriche alla David Lynch (come in “Fear X”), il capo della polizia più simile ad un supereroe che a uno sbirro (simile al muto di “Valhalla Rising”).

"Only God Forgives"  Nicolas Winding Refn --  la maligna Kristin Scott Thomas

“Only God Forgives” Nicolas Winding Refn — la maligna Kristin Scott Thomas

La madre dominatrice (una Kristin Scott Thomas splendidamente calata nel suo ruolo) torna a Bangkok per vendicare l’assassinio del violento e perverso primogenito. L’altro figlio (Ryan Gosling), che cura l’attività di famiglia, (lo spaccio di droga) è restio, ma il morboso rapporto con la madre (erano amanti? Ha ucciso suo padre per lei?) lo costringe a scontrarsi con l’angelo della vendetta (il capo della polizia locale). L’anziano poliziotto armato di katana e tanto sadismo fa più paura di tutta la teppaglia di Bangkok meravigliosamente ripresa da Refn.

Quei pochi dialoghi che costellano il film sono ancora più sconvolgenti delle scene di violenza. Spettacolare la cena fra madre, figlio e fidanzata-prostituta in cui la mammina racconta i particolari più intimi dei suoi due figli per distruggere l’autostima di lui (l’adorato primogenito aveva il cazzo più grosso).

Torture, fiotti di sangue, braccia recise di netto, premonizioni e sesso a pagamento con minorenni. Il bene vince sempre, ma non ha nulla di umano. Come non rimanere coinvolti da tanta bellezza?

Ottima anche la colonna sonora che omaggia i film di serie B italiani facendo il verso ai Goblin, vedi l’epica scena di lotta fra Gosling e lo sbirro.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...