Nymphomaniac Uncut – Lars von Trier

Nymphomaniac uncut - Lars von Trier

Nymphomaniac uncut – Lars von Trier

Come fare a riconquistare il proprio pubblico quando i fan più accaniti iniziano a considerarti un regista manierista? Come fare a ingraziarsi la benevolenza dei festival cinematografici più prestigiosi dopo aver fatto delle battute antisemite? Deve esserselo domandato Lars von Trier e la risposta è stata vincente: un porno di 5 ore e mezza con attrici famose! Manco a dirlo il suo ultimo film è stato un enorme successo. “Nymphomaniac” narra la storia di Joe: una ninfomane, interpretata, da giovane, dalla bellissima e disponibilissima Stacy Martin, e, da adulta, dalla solita Charlotte Gainsbourg.

Nymphomaniac Uncut vol. 1- Lars von Trier

Nymphomaniac Uncut vol. 1- Lars von Trier

La storia, divisa in capitoli, ripercorre le tappe erotiche e drammatiche di Joe. Niente di più lontano da un porno, però, con malcelata delusione del pubblico. “Nymphomaniac” è un contenitore in cui il regista danese butta dentro tutte le sue ossessioni fino all’auto citazionismo dichiarato. La morte del padre ricorda la lenta malattia di Jan in “Le Onde del Destino”, i sotterranei dell’ospedale assomigliano a quelli di “The Kingdom“, ma soprattutto il figlio di Joe che, giocando, rischia di cadere dal balcone è uguale allo sconvolgente prologo di “Antichrist”. Qui Lars von Trier si burla ulteriormente dello spettatore usando la stessa colonna sonora: l’aria di Händel  “Lascia ch’io pianga” tratta dall’opera “Rinaldo”.

Nymphomaniac Uncut vol. 1- Lars von Trier

Nymphomaniac Uncut vol. 2- Lars von Trier: L’educazione sado/maso di Mr. K

Il susseguirsi degli eventi non è sempre logico, ma poco importa in questo film frammentario che sembra un caleidoscopio di tutti i film di Lars von Trier.  Personaggi come l’inquietante “K.” (un imperturbabile ed educatissimo master che sottopone le sue schiave alle sevizie più improbabili), l’isterica “Mrs. H.” (interpretata da una bravissima Uma Thurman), o il sornione “L.” (impersonato da William Dafoe che convince Joe a sfruttare le sue doti per estorcere denaro a uomini sprovveduti) sono già entrati nell’immaginario cinematografico. Memorabile il capitolo “La Scuola di Organo” In cui Joe descrive i suoi tre amanti principali, paragonando il loro rapporto alla musica polifonica in cui ogni voce è indipendente, ma insieme alle altre dà vita a una composizione armoniosa. “F.”, passivo e feticista, è la voce bassa che dà un senso a tutto l’insieme, “G.”, il selvaggio, è la voce solista, Jerome, l’innamorato, è la melodia. L’Orgelbüchlein di Bach è la colonna sonora.

Nymphomaniac Uncut vol. 2- Lars von Trier: L'aborto casalingo

Nymphomaniac Uncut vol. 2- Lars von Trier: L’aborto casalingo

A volte ironico, spesso drammatico, a tratti insostenibile (specie nella recente versione uncut del vol.2) “Nymphomaniac” è l’apice del pessimismo di Trier. Repulsione e attrazione per il corpo, ossessioni ospedaliere e paura della decadenza mentale e fisica eclissano ogni aspetto erotico .
La differenza fra la versione censurata e la verisone originale è notevole. Per il volume 1 si tratta più che altro di varie scene esplicite e qualche dialogo incomprensibilmente eliminato. La censura ha infierito, invece, sul volume 2. Tutte le scene e dialoghi sull’aborto sono state eliminate integralmente oltre a varie altre sequenze la cui mancanza rende la narrazione illogica e confusa.


 

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V

    RACCOLTA 2014 anno V - prenotala su questo sito

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti gratuitamente a questo blog e ricevere notifiche di nuovi articoli per e-mail.

    Segui assieme ad altri 2.540 follower

  • Archivi

  • B-Sides Magazine IV – Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

    B-Sides Magazine IV - Raccolta Stampata 2013

  • B-Sides Magazine III – Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

    B-Sides Magazine III - Raccolta Stampata 2012

  • B-Sides Magazine II – Raccolta Stampata 2011

    Raccolta Stampata 2011 - Diponibile a richiesta

    B-Sides Magazine II - Raccolta Stampata 2011

  • “Sbranando Dio” di Giuseppe Ricci – una pubblicazione B-Sides Magazine – Prenotala da questo sito

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

    "Sbranando Dio" di Giuseppe Ricci

  • B-Sides Magazine – Cover 2011

    B-Sides Magazine - Cover 2011

    B-Sides Magazine - Art 2011

  • B-Sides Magazine – Cover 2010

    B-Sides Magazine - Cover 2010

    B-Sides Magazine - Art 2010

  • AUTORI

  • Seguici anche su Facebook

  • Cristina Schramm

  • BIZZARRO BAZAR

  • SOURMILK

    Cineforum

  • TAG

    Abel Ferrara Adriano Barone adult comics Aleksei German Andrzej Pagowski Andrzej Żuławski Anima Persa Anselmo Ballester BDSM Biennale Venezia Arte Architettura Blixa Bargeld cartoni animati per adulti Colonia Varese Cormac McCarthy cover cyberpunk Davide Manuli Edogawa Ranpo Electronic Music ero guro Erotico Fantascienza festival cinema Fetish Film cult horror b movie Film estremi Foetus James George Thirlwell Genesis P-Orridge Giorgio Olivetti HARMONY KORINE Ian McDonald Indie Alternative Music Industrial Interviste italian movie poster Jack Kirby James G. Ballard Jamie Hewlett Japanese culture John Hillcoat Karel Thole Kotoko La leggenda di Kaspar Hauser Lars von Trier Location Lucio Fulci art Luoghi abbandonati manga miguel angel martin mockumentary moebius mostra del cinema di venezia Nick Cave Nine Inch Nails Palazzo Fortuny Peter Christopherson Phil Mulloy polish movie poster Pupi Avati Registi Polacchi Russian Culture Shinya Tsukamoto slasher Takashi Miike Ted Chiang Teruo Ishii The Proposition Throbbing Gristle torture porn TRIESTE S+F festival V>L>F Videomalattie Venezia Vermilion Sands Zeder zombi